Data di pubblicazione: 18/04/2013
 
Relazione del prof R Penagini sulla sua attività nell'ambito del Consiglio Direttivo SIGE (2009-2013)
 
 

 

Cari amici,

 

ho finito il mio mandato di 4 anni nel  Consiglio Direttivo (CD). Ritengo doveroso inviare un feed-back della mia attività a tutti voi, ringraziando chi mi ha permesso di essere eletto dandomi il suo voto.

Nel mio programma elettorale vi erano alcuni obbiettivi che ho cercato di perseguire:


  1. Avere maggiore sinergia/coesione tra SIGE e le altre Società Scientifiche Nazionali (AIGO e SIED). Su questo punto ho avuto l’opportunità di lavorare soprattutto a livello Europeo. Mi sono adoperato affinché oltre a SIGE anche AIGO e SIED potessero diventare Società Nazionali membri dell’UEG ed aumentare l’influenza dell’Italia. Per SIED non è stato per ora possibile dato il suo statuto centrato sull’endoscopia, mentre “la pratica” di AIGO dovrebbe avere il via libera della General  Assembly durante l’UEGW di Berlino il prox ottobre. Questa sarà un’occasione di ulteriore collaborazione tra SIGE e AIGO.

  2. Ringiovanire e strutturare meglio SIGE. Sono felice di aver condotto la cordata dei membri del CD che hanno proposto modifiche dello Statuto e del Regolamento (e hanno trovato ricettivi il Presidente, Dario Conte, e gli altri colleghi del CD). Nomino solo due dei punti: riservare due posti nel CD a soci di < 41anni e utilizzare criteri più meritocratici per l’elezione della Commissione Scientifica. In secondo luogo, insieme agli altri membri CD, ho lavorato con Gianfranco Delle Fave alla costituzione di una Fondazione per SIGE. E’ stata una decisione che ha generato dibattito. Io ritengo che permetterà una gestione migliore di attività e fondi.

  3. Avere maggiore integrazione con le Società Scientifiche Estere e soprattutto Europee.

    •  Sulle orme dell’amico Franco Bazzoli, sto facendo un percorso lavorativo in ambito UEG che desidero abbia tra i suoi scopi quello di contribuire a consolidare la presenza “attiva” dell’Italia nella gestione dell’ UEG, incrementare gli Italiani che collaborano con UEG e informare in maniera trasparente i soci SIGE sulle diverse opportunità UEG di finanziamento e di riconoscimento/premio di carriera (supporto finanziario per attività educazionali, programma LINK etc, ResearchPrize, Rising Star etc) al fine di poterle meglio sfruttare.

    • Quest’anno a Bologna c’è stato un simposio FISMAD/AGA promosso da Franco Bazzoli. Sull’esempio di questa iniziativa vorrei che la nostra Commissione Scientifica del Congresso annuale FISMAD si adoperi per uno sviluppo che mi sta a cuore, ma che non sono riuscito aveder operativo nei miei 4 anni di CD. Cioè che ogni anno vi sia non tanto una o più letture da parte di illustri relatori stranieri, quanto una joint session con una differente Società Scientifica membro di UEG (ad es ESGE, Neurogastroenterologia, EASL, Società Nazionale di un diverso Paese per confrontarsi su un argomento clinico, organizzativo o formativo, etc).

  4. Rivitalizzare il sito SIGE. E’ un processo non semplice, ma credo che gli sforzi miei e le intuizioni di Gianfranco Delle Fave non siano stati vani. Il Comitato Editoriale che abbiamo selezionato sta lavorando bene. Permettetemi di commentare tuttavia che avere 4 siti web di gastroenterologia (SIGE, AIGO, SIED, FISMAD) è veramente sprecare molte energie….Spero che in futuro ci possano essere sviluppi per una razionalizzazione di queste attività tra le Società Scientifiche.


Ringrazio i tre Presidenti che si sono avvicendati in questi 4 anni, Caporaso, Delle Fave e Conte, i membri del CD con cui ho condiviso le attività, i membri del Comitato Editoriale del sito SIGE, Lorenza e Rita della Segreteria SIGE, Alvaro Amministratore EGI e Angelico Editor di DLD.


Cordialità


Roberto Penagini

 
 
 
 

Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

Segreteria Generale: Corso di Francia n.197 - 00191 Roma

Tel: 06 363 81188 Fax: 06 363 87434 Mail: segreteria@sigeitalia.it

Partita Iva: 05647261006   Indirizzo PEC: sige1@legalmail.it